scopo nella vita

Avere consapevolezza del proprio scopo nella vita

Dal secondo incontro di Germogliare a Freddo "Trasformarci o Cambiare, Scopo o Obiettivo"

by Enzo Celli

Le persone con una spiccata consapevolezza del proprio scopo nella vita le noti immediatamente. Nel mio lavoro di Counselor e Coach ho avuto modo di incontrarne più di qualcuna. Sono riconoscibili perché parlano del proprio scopo da innamorati. Glielo leggi negli occhi, nel corpo, nella voce. 

In questo articolo:

  • Conoscerai 5 domande da porti per identificare il to scopo personale.
  • Conoscerai 10 suggerimenti per far chiarezza nel tuo scopo.
  • Conoscerai 5 che ti aiuteranno a dare una forma al tuo scopo.

 

In qualche modo avere uno scopo vuol dire aiutare gli altri. Anche se persegui i tuoi personali obiettivi, farlo organicamente orientandoti verso il tuo scopo, diventa un’opportunità non soltanto per te ma anche per le persone che sono intorno a te. 

E come è possibile quindi identificare con chiarezza lo scopo personale? Come possiamo comprendere verso cosa siamo chiamati? Come possiamo, in altre parole, far fruttificare questo talento? 

 

Cerchiamo di dare risposta a queste domande importantissime attraverso altre 5 domande: 

  1. Verso che cosa ti senti portato nella vita? 
  2. Cosa ami veramente? 
  3. Quale è la tua singolarità nel farlo? 
  4. In che modo questo può diventare una risorsa per te? 
  5. Come tutto ciò può soddisfare il bisogno di altri?

 

Per poter rispondere a queste cinque domande voglio darti 10 suggerimenti che potranno aiutarti a far chiarezza e ad identificare delle risposte più precise.

Rispondi alla prima domanda (Verso che cosa ti senti portato nella vita?) pensando alle tue caratteristiche personali, a quello che le persone apprezzano di te. Identifica tre qualità personali che tutti ti riconoscono.

Per rispondere a seconda domanda (Cosa ami veramente?), scrivi quali sono le attività a cui tieni di più. Rifletti su che cosa è veramente importante per te. Orientarti verso il tuo scopo vuol dire agire utilizzando le tue capacità per un bene superiore. Significa agire perseguendo realizzazione personale e gioia. Sapere cosa realmente ti piace fare è il passo fondamentale per produrre qualcosa che possa essere considerato come un bene superiore.

Per poter rispondere alla terza domanda (Quale è la tua singolarità nel farlo?) devi essere in grado di visualizzare la versione migliore di te. Accetta e riconosci i tuoi talenti. Diventa il coach di te stesso: sii in grado di capire cosa ti manca e identifica quelle risorse che devi acquisire per poterlo imparare. Fatti aiutare da corsi, o addirittura scegli per un percorso di crescita individuale.

Rispondere alla quarta domanda (In che modo questo può diventare una risorsa per te?) ci apre alla dimensione dell’opportunità personale. Per perseguire uno scopo devi porti nella condizione di poterci lavorare su, questo vale anche economicamente. È necessario che tu riesca a trovare una adeguata forma di guadagno per coltivare il tuo scopo. Questo ti fornirà le risorse necessarie che ti permetteranno di poter produrre del bene per te e per le persone che sono vicino a te. Devi quindi essere capace di creare il “mestiere che non esiste“, quello che in un certo senso erano i Coach Italiani all’inizio degli anni 90. Per far ciò ci sono due passaggi che puoi seguire. Il primo inizia gratuitamente, ti aiuterà a creare il tuo metodo. Secondo crea, o utilizza, una fonte di reddito parallela.

La risposta alla quinta domanda (Come tutto ciò può soddisfare il bisogno di altri?) stabilisce la chiave di volta per trasformare il tuo scopo nel tuo futuro. Sicuramente quello che vuoi fare soddisfa i bisogni di qualcuno, probabilmente sono più persone di quello che puoi immaginare. Devi solo capire come soddisfare tali bisogni. Ricordati siamo tutti diversi su questa terra ma tutti viviamo le stesse emozioni. 

Tieni a mente questi due passaggi per poter soddisfare i bisogni degli altri: traduci le tue sconfitte in un insegnamento per gli altri, sii testimone del cambiamento. Ricorda essere credibile in quello che fai è la condizione necessaria per poter ispirare gli altri al cambiamento.

Come puoi quindi essere sicuro che stai realizzando al meglio il tuo scopo? 

Nel mio lavoro di coaching, in particolare con le sessioni uno ad uno, io parto sempre da uno scopo finale per poter realizzare un cambiamento di vita. 

Molte persone vengono da me dicendomi di voler cambiare lavoro, subito dopo, appena comincia il percorso di coaching, queste persone realizzano che non vogliono migliorare semplicemente la condizione lavorativa ma vogliono migliorare se stesse e dare alla vita un senso nuovo, completo, quello che noi definiamo olistico.

Il primo passo di questo processo avviene rispondendo alla domanda delle domande. 

Alla domanda che è ispirazione e risoluzione di tutti i percorsi di crescita personale. La domanda che da sola riesce a completare il senso del bisogno che ci spinge ad andare oltre. 

 

Questa domanda è: Perché?  Perché faccio quello che faccio? 

 

Dare risposta a questa domanda da consapevolezza e ci aiuta a comprendere come lavorare ispirati verso una vita colma, piena, prospera e realizzata. Per fare questo c’è solo una via: seguire i valori personali.

Non puoi raggiungere quello che vuoi raggiungere tradendo ciò che veramente ti rappresenta, ciò che ha formato la tua persona, ciò che ti ha portato dove sei oggi, in altre parole non puoi raggiungere una vita come quella di cui parliamo se non ti prendi cura dei tuoi valori personali.

Voglio quindi vedere con te 5 passaggi che ti aiuteranno a dare una forma, addirittura un volto, al tuo scopo. Ma non solo, ti aiuteranno anche ad essere più efficace, più produttivo e più motivato.

  • Fai del tuo scopo la tua stella polare. Individualo, tienilo davanti agli occhi tutti i giorni, usalo per orientarti quando devi prendere decisioni importanti. Scrivilo, rendilo specifico, chiaro, personale. Ripetilo più volte a mente. Deve ispirarti. Non deve essere necessariamente stravagante, esagerato. Modificalo nel tempo, scolpiscilo, plasmalo man mano che fai esperienza della gioia che provi nel perseguirlo. In altre parole prendi il tuo scopo vivo e presente nella tua vita.
  • Realizza un percorso di delineazione obiettivi chiaro (quella che io chiamo la Bottega del Desiderio). Assicurati che ci siano obiettivi che rispettino le tre qualità: lungo, medio, corto termine. Assicurati che tutti gli obiettivi siano organici tra loro e che quelli propedeutici vengano rispettati nella loro propedeuticità. 
  • Mentre percorri il tuo scopo, controlla se gli obiettivi fissati sono ancora validi o se necessitano una correzione. Se si, fallo senza esitazione. Gli obiettivi sono dinamici ed in quanto tali plasmabili. Cambiare un obiettivo durante il percorso non è un fallimento, anzi è segno di maturità e consapevolezza. Correggi e prosegui.
  • Pensa per effetti. Chiediti costantemente se quello che stai facendo ti avvicina al tuo scopo. Se non ti rispondi positivamente correggi la rotta. Tutti gli obiettivi che ti fissi devono avvicinarti al tuo scopo. Non è detto che  se un obiettivo non ti avvicina al tuo scopo oggi non possa farlo a lungo termine. Sacrificarsi oggi per un risultato a lungo termine può essere una buona scelta. Se è ciò che ti serve è ciò che è necessario. Quindi ragiona sempre a lungo termine.
  • Avere chiaro ciò che vuoi vuol dire avere chiaro ciò che non vuoi. Se conosci il tuo scopo conosci ciò che è bene per te, e spesso ciò che è bene per te non lo è per altri. La prima cosa che scoprirai in questo percorso è che le cose che sono davvero importanti per te raramente sono cose, ciò di cui sei alla ricerca è uno stato d’animo, e gli stati d’animo sono strettamente legati alle emozioni che a loro volta sono legate a dei riferimenti che scaturiscono da esperienze. Alimenta dunque tutte le opportunità che ti si presentano di avere riferimenti ampi, fallo attraverso le tue esperienze personali ma anche attraverso la bellezza, la cultura, il teatro, le tue passioni e tutti i momenti di condivisione che ne scaturiscono.

Conclusioni

Avere uno scopo chiaro nella vita vuol dire non solo dare senso alla vita ma rispettare la trasformazione che devo compiere per non tradire me stesso. Perseguire uno scopo chiaro comprende toccare vite altrui, quindi impara dai tuoi errori e sii testimone del cambiamento.

Guarda anche Resistenza al cambiamento: trasformarsi o cambiare?

Iscriviti alla newsletter di crescita personale gratuita

Iscriviti alla newsletter dedicata alla crescita personale. È gratuita

Scoprirai strategie, tecniche e consigli pratici che ti aiuteranno nella vita di tutti i giorni.

Related Articles

Il blog

ORBO NOVO tratta di tematiche di crescita personale elaborando il concetto di nutrimento espandendolo a tutte le componenti che arricchiscono l’individuo materialmente, intellettualmente e spiritualmente.

Iscriviti alla Newsletter

Copyright @2022  All Right Reserved – Privacy and Policy