crisi professionale

8 modi per trasformare la crisi professionale in opportunità

by Enzo Celli

Se ti senti come se stessi affrontando una “crisi professionale”, non preoccuparti. La buona notizia è che questo è un momento in cui puoi vedere la necessità di cambiamento, il che significa che stai abbracciando la consapevolezza e l’opportunità di crescita.

Che tu abbia iniziato a lavorare da poco o che tu stia affrontando una crisi a metà carriera, è normale  sentire momenti di stress, incertezza o confusione nella sfera professionale. Tuttavia, con la giusta guida e supporto, puoi trasformare questo sentimento in un’opportunità strategica.

Ecco otto consigli su come superare una crisi professionale e trasformarla in un’opportunità.

1. Fatti seguire da un professionista 

2. Accetta e comprendi le tue emozioni

3. Individua la causa principale dei tuoi sentimenti

4. Sblocca qualsiasi mentalità limitante che sta guidando la tua crisi professionale

5. Abbraccia la tua propensione al cambiamento (perché una crisi non è null’altro che questo)

6. Imposta le tue priorità: capisci cosa vuoi e di cosa hai bisogno

7. Determina i tuoi prossimi passi: scoprirai l’opportunità nella crisi

8. Esplora e identifica con sicurezza una direzione di carriera adatta

Se stai vivendo una crisi in ambito lavorativo, poniti queste domande e vedi se stai riscontrando uno di questi segni:

  • Stai pensando ad un cambio di lavoro?
  • Stai pensando di smettere?
  • Stai cercando di migliorare le tue competenze?
  • Sei costantemente sulle bacheche di lavoro, LinkedIn e derivati?
  • Ti senti bloccato o insicuro rispetto ai tuoi prossimi passi in ambito professionale?
  • Ti senti in contrasto, non supportato o insoddisfatto?
  • Non sei sicuro di come ti senti professionalmente, ma sai che non è sentimento positivo?

Ognuno di questi sentimenti è fonte di una sfida professionale ma anche un’opportunità. Iniziamo identificando i sentimenti che provi e proviamo a trasformarli in una fonte positiva di cambiamento.

1. Fatti seguire da un professionista 

Mentre questo articolo ti guiderà attraverso diverse importanti domande di auto-riflessione e sforzi pratici, non fa male trovare un mentore, un coach o qualsiasi forma di guida in modo da non dover procedere a questi cambiamenti di carriera da solo.

C’è una serie di strumenti, risorse e persone che possono assicurarti di utilizzare le migliori pratiche, farti sentire guidato e garantire efficienza nelle tue decisioni.

2. Accetta e comprendi le tue emozioni

  • Nota come ti senti e identifica ciò che senti.
  • Da quanto tempo ti senti così?
  • Quanto è intensa la sensazione?

Senti il bisogno di qualcosa di più ma esiti perché non sei sicuro di quale dovrebbe essere il prossimo passo?

Accetta che è completamente normale sentirsi frustrati riguardo al lavoro che stai facendo. L’ultima cosa di cui hai bisogno è incolparti per qualsiasi emozione negativa.

Renditi conto che questi sentimenti sono un’opportunità per fare un cambiamento importante. Predisponiti ad abbracciare come ti senti come primo passo.

“Sfruttare” una persona cara, un terapeuta, un amico di fiducia, un mentore, un collega, un consulente o un coach non è una cattiva idea. Sappi che è prezioso passare il tempo ad elaborare come ti senti in modo che tu possa presto sentirti pronto a trasformare questi sentimenti in azione e progredire verso una nuova direzione.

È anche possibile che tu abbia dei sentimenti subconsci. Cerca di meditare e/o tenere un diario per riflettere attivamente e far emergere come ti senti. Spesso, c’è un’indebita pressione che mettiamo su noi stessi o che proviamo dai nostri cari.

3. Individua la causa principale dei tuoi sentimenti

Spesso separo un’opportunità di lavoro in tre parti.

Il tuo ruolo – Questo comprende le tue attività quotidiane, le responsabilità, le abilità, i progetti e lo stile generale del tuo lavoro quotidiano. Quanto sei impegnato nel tuo ruolo attuale? La tua sfida o il tuo potenziale viene realizzato?

Il tuo settore – Si riferisce allo scopo, alla missione o all’impatto finale che il tuo lavoro offre.

Il tuo ambiente – Ci riferiamo principalmente a questo come alla “cultura aziendale”, ma può riferirsi ampiamente a come appare o percepisci l’ambiente. Lavori da remoto o in persona? C’è supporto e flessibilità? Vai d’accordo con i tuoi colleghi e la tua leadership?

Potresti dare a ciascuna di queste tre aree una valutazione da una a dieci, oppure potresti evidenziare per ogni area cosa sta andando bene o no. È possibile che più di una di queste aree sia matura per il miglioramento.

4. Sblocca qualsiasi mentalità limitante che sta guidando la tua crisi professionale

Naturalmente, il nostro cervello potrebbe fare scherzi e evocare qualsiasi numero di esitazioni su ciò che è possibile e perché dovremmo evitare il cambio di lavoro.

Comprendi eventuali incertezze che potresti avere e lavora su di esse con un coach, se possibile. L’ultima cosa che vogliamo è che tu ti trattenga. Piuttosto, vogliamo che tu esplori quale potrebbe essere la prossima opportunità per te. Assimila profondamente su tutte le potenziali opzioni e poi prendi una decisione informata.

Quali sentimenti, emozioni o azioni dovresti fare per presentarti come la persona che vuoi diventare? Come potresti essere leggermente più aperto, creativo, vulnerabile e coraggioso per scoprire cosa potrebbe essere il futuro per te nella tua carriera?

Ricorda e prendi conforto nel fatto che non devi mai intraprendere alcuna azione ufficiale fino a quando non capisci bene cosa vuoi.

5. Abbraccia la tua preparazione al cambiamento (perché una crisi non è null’altro che questo)

Immaginare il cambiamento può aiutarti a scoprire se qualcosa ti impedisce di avere la giusta mentalità.

Un cambio di carriera significherebbe un cambiamento di stile di vita? Cosa significherebbe praticamente per la tua vita? Hai bisogno di avere una conversazione con qualcuno per ottenere il supporto di cui hai bisogno?

Trasforma eventuali incertezze in domande e trasforma le domande in risposte.

Puoi ancora sfruttare la tua vasta gamma di esperienze, prospettive e conoscenze, ma con un nuovo approccio che forse finora hai ignorato.

6. Imposta le tue priorità: capisci cosa vuoi e di cosa hai bisogno

Dopo aver sfatato tutte le mentalità limitanti, decidi come appare la tua carriera ideale. In questo modo, con qualsiasi imminente esplorazione di carriera o ricerca di lavoro, sarà molto più facile valutare quale opportunità è una forte soluzione che soddisferà le tue esigenze andando avanti.

7. Determina i tuoi prossimi passi: scoprirai l’opportunità nella crisi

Se ritieni che il tuo lavoro non sia gratificante o al tuo servizio, poniti queste domande:

  • C’è qualcosa che posso fare per assumermi maggiori responsabilità nel mio lavoro?
  • Se sì, come posso fare?
  • C’è qualche opportunità basata sull’apprendimento che posso intraprendere al di fuori del lavoro per allargare le mie abilità?
  • Devo ri-esplorare quale ruolo è più adatto a me?

Per riflettere ulteriormente sul tuo lavoro ideale, considera le abilità in cui sei naturalmente  bravo, ciò che ti piace di più fare e i progetti che hai amato o che ti piacerebbe intraprendere.

Se ritieni che il tuo settore non sia allineato con te, poniti queste domande:

  • C’è qualcosa che posso fare per affrontare progetti che sono più interessanti per me all’interno del mio lavoro attuale?
  • C’è qualcosa che posso affrontare al di fuori del lavoro che mi aiuti a lavorare per uno scopo che mi interessa?
  • So quale settore sarebbe più adatto a me?

Per riflettere ulteriormente sul tuo lavoro ideale, puoi considerare chi vuoi aiutare, come, perché e dove. Puoi pensare alle aree di miglioramento on cui porresti stabilire una differenza, fa leva sul tuo entusiasmo.

Se ritieni che il tuo ambiente non sia allineato con te, poniti queste domande:

  • C’è qualcosa che potrei cambiare per rendere l’ambiente più adatto? 
  • C’è qualcosa che posso fare per adattarmi meglio alla cultura lavorativa del mio settore? 
  • Non vuoi cambiare chi sei, ma se pensi che ci siano piccole modifiche tangibili che puoi apportare al modo in cui stai interagendo con gli altri, vale la pena riflettere su ciò che pensi di poter fare meglio o in modo diverso, oltre a ciò che anche gli altri possono fare.

Per riflettere ulteriormente sul tuo ambiente di lavoro ideale, pensa al ritmo del lavoro, a come dovrebbe essere, ed ai tratti e le qualità delle persone che ti circondano.

8. Esplora e identifica con sicurezza una direzione di carriera adatta

L’esplorazione della carriera è un processo che può essere abbastanza potente per restringere il tuo ventaglio di opzioni. Eseguendo un processo di ricerca, networking, riflessione e iterazione, puoi acquisire una profonda comprensione dei ruoli e delle industrie che stai considerando per dare priorità in modo efficace a quale percorso ti allineerà e ti soddisferà.

Una volta che hai un quadro forte e chiaro del tuo percorso di carriera ideale, ti aiuterà ad essere più deciso nel trovare le giuste opportunità professionali sia all’interno che all’esterno del lavoro per avvicinarti ai tuoi obiettivi e al tuo potenziale.

Conclusioni 

Vivere una “crisi a metà carriera” è normale. Significa che puoi sederti e aspettare che il cambiamento ti arrivi o usarlo come un’opportunità per riflettere attivamente, far la ruota e migliorare la tua vita.

Leggi anche 48 milioni di americani nel 2022 hanno deciso di cambiare lavoro. Scopri se puoi farlo anche tu

Iscriviti alla newsletter di crescita personale gratuita

Iscriviti alla newsletter dedicata alla crescita personale. È gratuita

Scoprirai strategie, tecniche e consigli pratici che ti aiuteranno nella vita di tutti i giorni.

Related Articles

Il blog

ORBO NOVO tratta di tematiche di crescita personale elaborando il concetto di nutrimento espandendolo a tutte le componenti che arricchiscono l’individuo materialmente, intellettualmente e spiritualmente.

Iscriviti alla Newsletter

Copyright @2022  All Right Reserved – Privacy and Policy