Un impegno rilassato.

by Enzo Celli

Gli impegni e la qualità di vita diventano sempre più pressanti, tanto che arriviamo a fine giornata con il bisogno di tempo extra per riprenderci dalla stanchezza. 

Non c’è nulla di sbagliato in questo, anzi dovremmo essere in grado di poter programmare la nostra giornata per poter dedicare impegno per noi stessi e a ricaricare le nostre batterie. 

Nonostante ciò sarebbe opportuno riuscire a gestire il nostro quotidiano senza arrivare sfiniti alla sera. Lo potremmo definire uno sforzo senza sforzo: l’idea di agire nel quotidiano senza una grande quantità di tensione proveniente da fattori esterni.

Di solito quando parliamo di “darsi da fare” ci riferiamo a mettere molta energia in qualcosa, così tanta energia che spesso ci troviamo esauriti molto rapidamente. “Darsi da fare” equivale spesso ad essere molto tesi, facendo sì che ci ritroviamo a mettere tutte le nostre energie e le nostre risorse all’interno di una spinta che coinvolge corpo, mente e spirito.

Normalmente quando parli di “rilassarsi” lo vediamo come l’opposto di “darsi da fare”. Rilassarsi molte volte è sinonimo di pigrizia, o qualcosa che assomigli ad un pomeriggio sdraiati sul divano a guardare serie Netflix.

Quindi “darsi da fare” e “rilassarsi” sono visti come due cose opposte.

Ma é davvero impossibile poter “darsi da fare rilassatamente”?

Puoi avere una postura eretta rilassata e mantenere la concentrazione sul momento presente, senza sforzarti? Riesci a posare delicatamente la tua attenzione in un punto, non forzando l’attenzione ma semplicemente riposandola?

Certo che si.

Questa è l’essenza dello sforzo senza ulteriore sforzo. Dare a qualcosa la tua attenzione senza spendere tutte le tue energie. Muoversi senza troppa tensione.

Certo, abbiamo bisogno di spendere un po’ di energia per muoverci in una stanza o per sederci in posizione eretta. Ma non abbiamo bisogno di spendere più del minimo richiesto. 

Certo, abbiamo bisogno di spendere ed investire energia nelle attività che ci coinvolgono nel quotidiano, come negli obiettivi che ci prefissiamo. Ma non abbiamo bisogno di spendere più del minimo richiesto per farlo. 

Certo, abbiamo bisogno di spendere e di investire energia nelle cose che amiamo e che ci rendono felici. Ma non abbiamo bisogno di spendere più del minimo richiesto.

È come spendere ciò di cui hai bisogno per il cibo, senza dover spendere una pazzia per ogni boccone.

Prova durante questa giornata ad esercitare le mansioni che devi svolgere applicando uno “sforzo senza sforzo”. 

Puoi cucinare, lavare i piatti, parlare con le persone, rispondere alle e-mail, senza bisogno di essere sempre teso, senza bisogno di sfinirti.

Porta attenzione a com’è spendere solo ciò che è necessario e non tutto.

Insomma, quello di cui stiamo parlando è di spendere senza sprecare. Un concetto che possiamo applicare anche al nostro essere.

Leggi anche 5 passi per orientarti di più verso te stesso

Related Articles