Lascia

by Enzo Celli

Lascia,
Apri le dita, rilassa le gambe, piega i polsi,
Lascia.

Lascia,
punta di ciglia tagliente.
Passo incerto nella notte di Pasqua,
lascia.

Lascia,
Senza paura alcuna,
mordi, mastica e muori.
Lascia.

Non c’è più danza da domare, ne lembo di carta per tagliare.
Lascia codardo, molla il peso nel petto.
Esci da qui uomo maledetto, esci dal tetto nella notte.
Aborto di coraggio, dubbio di monaco.
Lascia.

Respira,
lascia,
mordi, mastica e muori.
Chiudi il tempo davanti a te.

Crepa di luce perdona.
Assistiti indomita alta.
Luce latente abbaglia.
Leggera e lontana sul treno da levante,
eco ti giunga di questo sognare,
eco ti giunga di questo tremare,
eco ti giunga di questo amare.

Aborto di coraggio, dubbio di monaco,
ammutolisci, benedici, schiarisci.
Ammutolisci, benedici, schiarisci.
Ammutolisci, benedici, schiarisci.

Lascia,
senza paura alcuna,
mordi, mastica e muori.
Lascia.

Related Articles