L’unico risultato che produce aspettare è il rimpianto

by Enzo Celli

Tempo.

Quando pensi a questo costrutto, dove vedi il tuo tempo trascorso?

Come ha scritto William Shakespeare “Ho perso tempo, e ora il tempo mi fa perdere…”

Hai usato il tuo tempo con saggezza? Sei dove vuoi essere o hai obiettivi non completati da raggiungere, luoghi in cui vorresti essere, cose che devi vorresti ancora fare?

La dura verità è che il tempo una volta trascorso non può essere sostituito, motivo per cui è luogo comune dire che non si dovrebbe sprecare senza fare nulla o ritardare certe decisioni. Il più delle volte, il più grande ostacolo al raggiungimento dei nostri obiettivi è spesso la non azione, che essenzialmente non è fare nulla, piuttosto che fare qualcosa.

Ci sono molte ragioni per cui potremmo non fare qualcosa. Molto spesso si pospone tutto ad un tempo più adeguato. Potremmo pensare di non avere abbastanza tempo o che non è mai il momento giusto per perseguire i nostri obiettivi.

Forse il mese prossimo, o forse l’anno prossimo…

E, prima che tu te ne accorga, il tempo è passato e non sei ancora vicino al raggiungimento degli obiettivi che sogni. Questa “inazione” spesso porta a un forte rimpianto una volta che guardiamo alla situazione con il senno di poi. Quindi, prenditi del tempo ora per riflettere su qualsiasi obiettivo che potresti avere in mente o nascosto in fondo alla tua mente; e pensa a come puoi davvero iniziare a lavorarci adesso e non più tardi. C’è un nuovo inizio che ti attende…

Quindi come inizi?

Scopri il tuo scopo (il tuo obiettivo principale)

Il primo passo importante è capire il tuo scopo o il tuo obiettivo principale.

Cosa cerchi nella vita? Ci sono ostacoli che ti impediscono di raggiungere il tuo obiettivo? Queste sono buone domande da porre quando si tratta di capire come (e per quale scopo) stai spendendo il tuo tempo.

Il tuo scopo ti guiderà e assicurerà che il tempo a tua disposizione rientri nei limiti di ciò che desideri effettivamente realizzare.

È stata condotta una buona quantità di ricerche su come noi umani sviluppiamo e abbracciamo obiettivi a lungo termine e altamente significativi nelle nostre vite. Tanto è vero che avere uno scopo ha connessioni con la riduzione di rischi per ictus e l’infarto. Si scopre che il nostro desiderio di raggiungere gli obiettivi ha in realtà una connessione evolutiva, specialmente per obiettivi con uno scopo più grande. Questo perché uno scopo più grande spesso aiuta sia l’individuo che la nostra specie nel suo insieme, a sopravvivere.

Sapere perché stai facendo qualcosa è importante; e, quando lo farai, sarà più facile pianificare il tuo tempo e i tuoi sforzi per perseguire quei traguardi o compiti che porteranno al raggiungimento del tuo obiettivo principale.

Valuta il tempo

Valuta il tuo tempo trascorso. Segui l’effettivo utilizzo del tempo. Una volta che sai qual è il tuo obiettivo principale, vorrai sfruttare al massimo il tempo che hai ora. È bene sapere come trascorri il tuo tempo attualmente, in modo da poter iniziare a fare miglioramenti e valutare facilmente cosa può rimanere e cosa puoi lasciare andare andare della tua routine quotidiana.

Per un solo giorno, idealmente in un giorno in cui vorresti essere più produttivo, ti incoraggio a registrare un diario del tempo, fino al quarto d’ora se riesci a gestirlo. Potresti essere abbastanza sorpreso di quanto piccole cose, come controllare i social media, rispondere a e-mail che potrebbero aspettare, e scoprirai anche quante cose possono comportare un sacco di tempo perso.

Trucchi per affrontare le distrazioni

Una volta che hai valutato come stai attualmente trascorrendo il tuo tempo, spero che non avrai uno shock troppo grande quando vedrai quanto sono grandi le distrazioni e le perdite di tempo nella tua vita.

Ogni volta che la tua mente si allontana dal tuo lavoro, ci vogliono in media 25 minuti e 26 secondi per rimetterti a fuoco. Quasi mezz’ora di tempo prezioso ogni volta che intrattieni una distrazione!

Ecco perché è importante imparare a concentrarsi e ad affrontare le distrazioni in modo efficace. Ecco come farlo:

1. Impostare il tempo da parte per la messa a fuoco

Un modo per rimanere concentrati è impostare sessioni mirate per te stesso. Durante una sessione mirata, dovresti far sapere alle persone che non risponderai a meno che non si tratti di una vera emergenza.

Imposta le app di messaggistica e i calendari condivisi come “occupati” per ridurre le interruzioni. Pensa a queste sessioni come una a una con te stesso in modo che tu possa veramente concentrarti su ciò che è importante, senza distrazioni esterne che ti vengono incontro.

2. Attenzione alle e-mail

Le email possono sembrare innocue, ma possono arrivare nella nostra casella di posta ininterrottamente durante il giorno e si è tentati di rispondere non appena le riceviamo. Soprattutto se sei tu a controllare frequentemente le notifiche.

Invece di controllarli ogni volta che suona una nuova notifica, imposta un orario specifico per gestire le tue e-mail in una volta sola. Ciò senza dubbio aumenterà la tua produttività poiché gestisci le e-mail una dopo l’altra, piuttosto che interrompere la tua concentrazione su un altro progetto ogni volta che arriva un’e-mail.

Oltre a disattivare le notifiche e-mail per non distrarti, potresti anche installare un’estensione di Chrome chiamata Block Site che aiuta a bloccare le notifiche di Gmail che arrivano in momenti specifici, semplificando la gestione di queste sottili distrazioni quotidiane.

3. Lascia che la tecnologia ti aiuti

Per quanto siamo sempre più distratti a causa della tecnologia, non possiamo negare i suoi molti vantaggi. Quindi, invece di sentirti controllato dalla tecnologia, perché non utilizzare le opzioni di disabilitazione offerte dai dispositivi?

Disattiva gli avvisi e-mail, le notifiche delle app o imposta il telefono in modo che vada direttamente alla segreteria e crei anche risposte automatiche ai messaggi di testo in arrivo. Esistono anche app come Forrest che aiutano ad aumentare la produttività ricompensandoti ogni volta che ti concentri bene, il che ti incoraggia a ignorare il tuo telefono.

4. Pianifica il tempo per distrarti

Altrettanto importante della pianificazione del tempo di messa a fuoco, è la pianificazione dei tempi di pausa. L’equilibrio è sempre fondamentale, quindi quando inizi a programmare sessioni mirate, dovresti anche scrivere intenzionalmente alcune pause per rilassare la mente.

Questo perché il cervello non è creato per sostenere lunghi periodi di concentrazione. La durata media dell’attenzione per un adulto è compresa tra 15 e 40 minuti. Dopo questo periodo, la tua probabilità di distrazioni aumenta e diventerai meno motivato.

Quindi, anche se fare una pausa mentale può sembrare improduttivo, a lungo termine fa funzionare il tuo cervello in modo più efficiente e finirai per fare più lavoro in generale.

Il tempo è nelle tue mani

Alla fine della giornata, abbiamo tutti una certa quantità di tempo per fare di tutto per perseguire i desideri del nostro cuore. Qualunque siano i tuoi obiettivi, il tempo che hai adesso è nelle tue mani per realizzarli.

Hai semplicemente bisogno di iniziare (o re-iniziare) da qualche parte, invece di permettere che l’inazione sprechi il tuo tempo, lasciandoti con rimpianti in seguito. Con un obiettivo o uno scopo principale in mente, puoi essere sulla strada giusta per raggiungere i risultati desiderati.

Essere consapevoli di come trascorri il tuo tempo e imparare come affrontare le distrazioni comuni può aiutarti a spingerti avanti nel completare ciò che è necessario per raggiungere i tuoi obiettivi più desiderati.

Allora, cosa stai aspettando?

Related Articles